Guida Home Staging
 
22 MarGuide

 

HOME STAGING: cos'è e come sfruttarlo al meglio


“Arredare è l’arte di disporre le cose belle in modo confortevole” (Billy Baldwin)

Se vuoi vendere casa in tempi ragionevoli, uno dei vari aspetti da prendere in considerazione è senza dubbio l’home staging: letteralmente, l’allestimento o “messa in scena” della casa. Ne avrai sicuramente già sentito parlare, perché è una pratica ormai diffusa anche nel panorama immobiliare italiano.

Un recente studio dell’associazione nazionale Home Staging Lovers sostiene che la valorizzazione dell’immobile tramite home staging riduce i tempi di vendita a una media di 48 giorni, contro i 7,7 mesi necessari normalmente in Italia per concludere una vendita. E fa raggiungere l’obiettivo nel 90% dei casi.

In questa nostra guida, entreremo nel dettaglio illustrandovi le potenzialità dell’home staging per vendere casa in tempi brevi.

Cos’è l’home staging

L’home staging è una tecnica di marketing immobiliare, nata negli Stati Uniti negli anni ‘80, che consiste nell’esaltare i pregi di un immobile in vendita o in affitto, attraverso interventi mirati.
Il termine è infatti composto dalle parole inglesi “home” (casa) e “staging” (palcoscenico) e si riferisce all’allestimento della casa, come fosse appunto un “palcoscenico”, per mostrarla al meglio al potenziale acquirente o affittuario. In fondo, la prima cosa che si nota di una casa è proprio l’immagine, attraverso le fotografie della stessa negli annunci sui portali online, considerato soprattutto che oggi la maggior parte degli italiani cercano casa proprio tramite il web.
E la prima impressione è quella che conta!

Ti è mai capitato di scorrere le foto di una casa in vendita, con ben in vista copriletti vintage, mobili datati, stendibiancheria carichi di panni e altri arredi totalmente scoordinati nello stile? Ecco, l’home staging serve in primis ad eliminare questi errori grossolani ed a valorizzare i punti di forza dell’immobile, attraverso interventi di allestimento degli interni che conferiscono armonia alla casa, facilitando la percezione di pulizia, ordine e spazio.

Come si diventa home stager? Esistono dei corsi di specializzazione per formare queste nuove figure professionali, sempre più diffuse nel mondo immobiliare.

L’home staging non va tuttavia confuso con l’interior design: i professionisti dell’home staging, nella maggior parte dei casi, non sono infatti architetti o designer, ma sono consulenti dotati di sensibilità estetica, che hanno (anche) competenze di design degli interni, oltre che di marketing, comunicazione, decorazione, fotografia.
Ovviamente, nulla toglie che un architetto possa offrire consulenze di home staging.

Home staging: la nostra consulenza su misura

Mediem Agency, attraverso ProgettoCasa, offre specifici servizi di progettazione su misura, con soluzioni uniche e originali finalizzate alla valorizzazione degli immobili in vendita. Se necessiti di consigli di home staging virtuale o di un servizio di home staging fisico, contattaci subito per una prima consulenza telefonica gratuita.

Se invece vuoi cimentarti con l’home staging “fai da te”, di seguito troverai tre suggerimenti per valorizzare al meglio la tua casa e accelerare così il processo di vendita.

1. Home staging: prima regola spersonalizzazione

Il primo passo dell’home staging è il “decluttering”, ovvero la spersonalizzazione. Perché dovresti spersonalizzare la tua casa? L’acquirente, quando entra in casa, deve provare l’emozione di sentirla già sua.
La spersonalizzazione serve in questo senso a far correre l’immaginazione al visitatore: come si troverà nella nuova casa con la moglie e con i figli, come potrebbe arredarla in futuro secondo i suoi gusti.
Ecco perché è necessario rimuovere le foto e gli oggetti personali, per fare in modo che il potenziale acquirente possa immaginare la propria esperienza personale.

2. Home staging: less is more

Il secondo step è allestire gli spazi della casa in modo da dare una sensazione di ordine, pulizia ed armonia.
La casa deve essere ovviamente pulita e super ordinata, eliminando tutto l’inutile e il superfluo per farla sembrare più spaziosa.
Arredi, luci, tende, tappeti, libri, piante: tutto deve essere ben dosato (less is more!) e coordinato per contribuire a creare un’equilibrata scenografia casalinga. Lo stesso vale per i colori, che devono essere preferibilmente neutri.
La gente vuole che la casa assomigli a un ambiente già visto in una rivista glamour o alla tv.

3. Home staging: finalizza il tutto con la fotografia

Una volta completato lo styling, la casa viene fotografata in modo professionale, con uno shooting ad hoc in grado di valorizzare i punti luce e attrarre il target giusto. La fotografia immobiliare è in grado di trasformare delle semplici immagini in strumenti di vendita potentissimi.
Un errore molto comune in chi vuole vendere casa è quello di pubblicare sul web foto dell’immobile di scarsa qualità, vanificando così gli sforzi fatti per valorizzarlo e per promuovere la vendita attraversi i vari canali online.
È proprio vero: come sosteneva Oscar Wilde, “non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione”.

 

« Torna all'archivio

Scegli come vendere casa
con noi puoi rilassarti
a ZERO PROVVIGIONI
.

Seguici sui nostri canali Social
Facebook Instagram Linkedin
© 2021 - Mediem Agency S.r.l. - V.le Beatrice d'Este 3/a - Milano - Cap. Soc. € 10.000 i.v. - P.IVA, C.F., R.I. di MI 08859990155 - REA di MI 1251042 - Privacy Policy - Cookie Policy