Guida al rogito notarile
 
03 Ott 2020 Guide

 

Rogito notarile: cosa contiene e chi paga


Con la firma sul rogito notarile il sogno diventa realtà

Dopo un lungo lavoro di ricerca e valutazione, hai finalmente trovato la tua casa dei sogni!
Quella che desideravi da tempo, su misura delle tue esigenze e in linea con il tuo budget. Non vedi l’ora di ricevere le chiavi del nuovo appartamento e di poterti trasferire nel tuo nuovo nido, che saprai personalizzare e valorizzare con il tuo stile.
Abbi solo un altro po’ di pazienza: tra te e il tuo sogno, adesso, ci sono solo alcuni passaggi burocratici e amministrativi da formalizzare. Su tutti, l’attesissimo momento del rogito notarile: ovvero, la firma sull’atto pubblico che formalizza il passaggio di proprietà della casa dal venditore all’acquirente.
A presiedere a questa “cerimonia” immobiliare è il notaio, che registra il contratto di rogito entro 20 giorni dalla firma rendendolo così ufficiale.

Rogito notarile: cosa contiene

Il rogito notarile, o atto pubblico di vendita, è dunque l’atto conclusivo della compravendita immobiliare. Quello che chiude tutte le “indagini” necessarie sulla casa in vendita, volte a verificare che la stessa sia libera da ipoteche, che rispetti tutte le normative edilizie e catastali e che il pagamento delle spese condominiali sia regolare.

Per effettuare un rogito, l’immobile deve infatti essere libero da ipoteche o altre eventuali situazioni pendenti: solo in seguito si potrà procedere regolarmente.

Il rogito notarile finalizza e formalizza la proposta d’acquisto e il contratto preliminare precedentemente stipulato tra acquirente e venditore, conferendo valore legale al passaggio di proprietà.
Una copia del documento va al compratore, una al venditore, una al notaio per il suo archivio ed un’altra, infine, va depositata alla Conservatoria entro il ventesimo giorno dalla firma.

All’interno del rogito notarile si trovano:

- I dati personali delle parti contraenti.

- I dati identificativi e catastali dell’immobile.

- L’indicazione del valore della cessione.

- Le indicazioni analitiche delle modalità di pagamento.

- Indicazioni di eventuali garanzie come pegni o ipoteche.

Ovviamente, è obbligo di entrambe le parti (acquirente e venditore) fornire generalità e documenti autentici: trattandosi di un documento ufficiale sono previste conseguenze penali per chi dichiarasse il falso.

Rogito notarile: la figura del notaio

Il notaio è la figura fondamentale per concludere l’atto di compravendita in modo regolare. Per avere valore legale, l’atto va infatti per forza formalizzato presso un notaio.

Prima di arrivare al rogito, il notaio effettua tutte le indagini sull’immobile svolgendo quindi un’importante attività di consulenza: passaggio che rappresenta una garanzia per l’acquirente.

Il notaio è tenuto a leggere l’atto ad alta voce, accertandosi che venditore ed acquirente ne comprendano perfettamente contenuti ed effetti giuridici. In seguito, invita le parti ad apporre una firma su ogni facciata del rogito, chiudendo l’iter con la sua stessa firma.

Dopo aver stipulato il rogito, il notaio deve provvedere a tutti gli adempimenti previsti per legge:

- Registrazione dell’atto presso l’Agenzia delle Entrate.

- Trascrizione: il deposito dell’atto nella Conservatoria dei Registri immobiliari competente. Con la trascrizione la proprietà della casa passa dal venditore a te.

- La voltura catastale: cioè l’intestazione dell’immobile a catasto a nome del nuovo proprietario.

Rogito notarile: chi paga

È bene subito precisare che le spese notarili, salvo diverse pattuizioni tra le parti, sono a carico dell’acquirente. Oltre alla parcella del professionista, includono le tasse e le imposte che il notaio riscuote per conto dello Stato. A queste si aggiungono le spese di cancellerie e oneri di segreteria.

La scelta del notaio spetta dunque all’acquirente e tale scelta non va presa sottogamba, mentre nella grande maggioranza delle casistiche chi vende casa non paga alcuna spesa notarile.

Le spese notarili sono proporzionali al valore di vendita dell’immobile e dell’ipoteca scritta a garanzia del mutuo. Di conseguenza, se il valore della casa è alto, aumentano anche le spese notarili.
A queste vanno aggiunte:

- l’imposta di registro pari al 2% del valore dell’immobile se è prima casa e al 9% per la seconda casa.

- L’eventuale atto di mutuo.

- L’imposta catastale, l’imposta ipotecaria e l’IVA.

Rogito notarile e atto di mutuo

Il rogito della casa è spesso associato a un atto di mutuo, detto anche rogito del mutuo, che viene richiesto dall’acquirente dell’immobile. L’atto di muto formalizza la richiesta di un finanziamento alla banca e deve essere successivo all’atto di compravendita: questo perché dovrai essere formalmente il legittimo proprietario dell’immobile prima di concederlo in garanzia alla banca che ti concede il mutuo.

Anche la stipulazione dell’atto di muto è compito del notaio, che conferisce a questo documento la caratteristica di “titolo esecutivo” in caso di insolvenza del debitore. Per legge, la firma del notaio è indispensabile affinchè il mutuo acquisti valore legale.

Rogito notarile: la consegna delle chiavi

Il momento tanto atteso ed emozionante della consegna delle chiavi del nuovo immobile può avvenire dopo la firma del rogito notarile, che come abbiamo visto ufficializza il passaggio di proprietà del bene, ma formalmente bisogna aspettare la trascrizione dell’atto, che avviene un mese dopo circa.

Questo potrebbe generare qualche perplessità nell’acquirente, ma è abbastanza normale che la consegna avvenga in una data differita, che verrà comunque riportata nell’atto dal notaio.

Bisogna infatti dare il tempo al venditore di sgomberare l’abitazione da mobili ed effetti personali (qualora non l’abbia già fatto) e, in secondo luogo, dare modo allo stesso di accertarsi dell’avvenuto accredito della cifra pattuita, con tempistiche che variano a seconda del metodo di pagamento e del tipo di soggetto venditore.

Cosa possiamo fare per te

Vorresti acquistare casa e desideri essere guidato in tutte le fasi della compravendita immobiliare? Scopri Compro Casa, il nostro servizio di consulenza contrattuale, tecnica e commerciale.

Se invece vuoi vendere casa, con la nostra Vendita Professionale a zero provvigioni riceverai supporto completo dai nostri professionisti e predisporremo per te un dossier che attesti la regolarità dell’immobile, a garanzia di una vendita veloce e sicura.

« Torna all'archivio

 

Seguici sui nostri canali Facebook & Instagram
Facebook Instagram
© 2020 - Mediem Agency S.r.l. - V.le Beatrice d'Este 3/a - Milano - Cap. Soc. € 10.000 i.v. - P.IVA, C.F., R.I. di MI 08859990155 - REA di MI 1251042 - Privacy Policy - Cookie Policy