VENDERE CASA A MILANO: COME RIUSCIRCI IN 5 PASSI
 
20 Set 2022 Guide

 

Vendere casa a Milano: come riuscirci in 5 passi


Se stai pensando di vendere casa a Milano e hai bisogno di qualche consiglio professionale, sei nel posto giusto. La compravendita immobiliare è un processo che richiede esperienza, competenza e pazienza. Essere ben informati è il primo passo per evitare di commettere errori, spesso banali, che non solo possono allungare i tempi della trattativa, ma in alcuni casi persino inficiare il buon esito della compravendita o svalutare il valore del tuo immobile.

Milano presenta il mercato immobiliare più dinamico d’Italia, per cui è fondamentale stare sempre sul pezzo e saper interpretare i feedback che arrivano dalla strategia promozionale messa in campo.

In questa guida, abbiamo approfondito i 5 principali step per vendere casa a Milano:

1. Stabilisci il giusto prezzo di vendita

2. Verifica e predisponi tutta la documentazione necessaria

3. Valorizza l’immobile

4. Promuovi l’immobile

5. Analizza, valuta e correggi

1. Il giusto prezzo di vendita del tuo immobile a Milano

Il primo passo per riuscire a vendere casa a Milano è senza dubbio stabilire il giusto prezzo di vendita del tuo immobile. Come potrai immaginare, il valore di mercato di un immobile dipende da tantissimi fattori: il primis l’ubicazione, a seguire le dimensioni, la tipologia di immobile, le condizioni della casa, l’eventuale presenza di balconi, spazi verdi, box auto e altre pertinenze. A queste qualità strettamente legate all’immobile, vanno incrociati i dati del mercato immobiliare degli ultimi sei mesi, circoscritti alla città ma anche alla specifica area in cui è ubicato l’appartamento.

In particolare, devono essere prese in considerazione le quotazioni immobiliari attuali di Milano. Qual è oggi il valore medio al metro quadro di un immobile a Milano? Per scoprirlo, puoi consultare i dati OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) dell’Agenzia delle Entrate, la cui banca dati è interrogabile online per provincia, comune, zona e tipologia di abitazione.

In generale, l’ultimo dato aggiornato ad Agosto 2022 fornisce un prezzo medio di €5.112 al metro quadro per gli immobili residenziali situati a Milano, con un aumento del 5,08% rispetto ad Agosto 2021.

Le quotazioni variano tuttavia a seconda della zona: i prezzi più alti si registrano sempre in Centro a Milano con una media di €9.823 al metro quadro. Poco staccata dalle quotazioni del centro, la zona Garibaldi, Moscova e Porta Nuova con un prezzo medio di €9089 al metro quadro. Condividono il terzo posto del “podio” le zone semi-centrali Arco della Pace/Arena/Pagano (€8406 al metro quadro) e Quadronno/Palestro/Guastalla (€8141 al metro quadro).

A seguire, troviamo: zona Porta Genova/Ticinese (€7298 al metro quadro), zona Porta Venezia (€7236 al metro quadro), Porta Romana/Montenero (€6590 al metro quadro), zona Centrale/Repubblica (€6205 al metro quadro), zona City Life/Fiera/Portello (€6220 al metro quadro), Cenisio/Sarpi/Isola (€6080 al metro quadro), a chiudere la top ten i Navigli (€6038 al metro quadro).

Il prezzo più basso a Milano si registra nella zona Bisceglie/Baggio/Olmi, con una quotazione media di €2665 al metro quadro. Puoi consultare le quotazioni immobiliari a Milano per tutti i quartieri e tipologia di immobile su questa pagina.

In generale, i prezzi delle case a Milano continuano a salire: solo nell’ultimo anno sono cresciuti del 5%, arrivando a superare globalmente la media di 5mila euro al metro quadro. Secondo le stime di immobiliare.it, le quotazioni continueranno a salire anche nel 2023.
Il quartiere in cui le case si sono rivalutate di più? Quello ormai conosciuto come NoLo (Nord Loreto), ovvero la zona Pasteur/Rovereto: fino a qualche anno fa un quartiere popolare, ora un distretto molto gettonato e vivace, in grado di attirare giovani, artisti e designer.

Stabilire il giusto prezzo di vendita non è dunque così semplice, considerato l’estremo dinamismo del mercato immobiliare a Milano. Il nostro consiglio è quello di farsi assistere da un agente immobiliare che conosca bene il territorio per ottenere una valutazione immobiliare oggettiva e professionale. Si sa: chi ben comincia è a metà dell’opera.

2. La documentazione tecnica e catastale

Ottimo, ora hai una stima del valore commerciale del tuo immobile. Puoi metterlo in vendita? Alt: devi prima verificare che l’immobile sia in regola e conforme alla regolamentazione tecnica e catastale.
Non è infatti possibile vendere un immobile se non è regolarmente accatastato, se l’intestazione catastale non corrisponde alla realtà e neppure se la planimetria catastale non raffigura esattamente lo stato di fatto dell’immobile. Gli stessi dati caratteristici dell’immobile (consistenza, categoria, classe e rendita catastale) devono risultare aggiornati.

Ecco quindi una parte della documentazione amministrativa e tecnica relativa all’immobile che dovrai verificare e raccogliere in prima persona (se decidi di vendere casa da privato piuttosto che affidarti a un’agenzia immobiliare):

Atto di provenienza;

Visura catastale;

Planimetria catastale;

Visura ipotecaria;

Certificato di agibilità;

Attestato di Prestazione Energetica (APE);

Regolamento di condominio.

Per chi vende casa a Milano, non è invece più obbligatorio presentare al notaio anche il CIS (Certificato di Idoneità Statica). Il Comune di Milano ha infatti rinviato a tempo indeterminato l’adozione del CIS per i fabbricati nel territorio.

Una volta predisposta tutta la documentazione catastale e amministrativa dell’immobile, puoi pensare alla messa in vendita dello stesso.

3. Valorizza l’immobile

A questo punto, potresti mettere l’immobile sul mercato così com’è oppure effettuare dei piccoli interventi di restyling e ristrutturazione per ottimizzarne il valore.

Se devi vendere casa a Milano, trattandosi di una città molto competitiva, il nostro consiglio è sempre quello di valorizzare l’immobile prima della vendita. Questo ti consentirà anche di accorciare i tempi di vendita. In che modo puoi valorizzare la tua casa? Ecco alcuni consigli pratici:

- Effettua le piccole riparazioni di casa prima delle visite: sostituire le lampadine non funzionanti, ritinteggiare la casa, riparare le eventuali perdite dai rubinetti, oliare eventuali infissi vecchi, ecc.

- Libera la casa da mobili e oggetti in eccesso, dai respiro e fai sembrare gli spazi più ampi.

- Rendi gli ambienti il più luminosi possibili, esaltando quando possibile la luce naturale.

- Aggiungi piante e fiori: rendono gli ambienti più rilassanti, profumati e colorati.

Questo è quanto potresti fare in autonomia, ma puoi anche valutare di affidarti ad un esperto di home staging per esaltare i pregi dell’immobile attraverso precisi interventi di decorazione, allestimento e interior design.

Ricorda inoltre che la classe energetica di un immobile influisce sul suo valore, per cui interventi di efficientamento energetico (cappotto termico, sostituzione infissi, sostituzione degli impianti di riscaldamento con pompe di calore e installazione di impianti fotovoltaici) sono ad oggi investimenti assolutamente proficui.

4. Promuovere l’immobile

A questo punto sei decisamente pronto per mettere sul mercato il tuo immobile a Milano con i migliori presupposti. Per far sì che i potenziali acquirenti ti contattino, dovrai pubblicare degli annunci pubblicitari. Oggi, questa possibilità viene offerta principalmente dal web: portali come Immobiliare.it, Idealista.it, Casa.it e Trovacasa.net vantano milioni di utenti ogni mese sul mercato italiano, per cui sono canali davvero importanti nella tua strategia promozionale.

Come si scrive un annuncio immobiliare? Devi essere chiaro ed esaustivo, inserire un titolo in grado di catturare l’attenzione ma soprattutto scremare i contatti realmente interessati, annoverare nel testo tutte le caratteristiche fondamentali dell’immobile: città, zona, superficie, stato dell’immobile, numero di vani, camere, bagni ed eventuale cucina abitabile, pertinenze ed eventuali impianti di climatizzazione o domotica.

Puoi leggere i nostri consigli per scrivere un annuncio immobiliare perfetto in questo approfondimento.

Ovviamente, una buona promozione non passa solo dall’annuncio testuale, ma richiede soprattutto un’immagine accattivante. Il nostro consiglio in questo senso è quello di organizzare uno shooting fotografico che esalti gli ambienti del tuo immobile, così da avere tutto il materiale già ottimizzato per la pubblicazione sui vari portali, oltre che sui social, dove potrai attivare la tua rete personale di contatti.

Oggi sono disponibili altri strumenti professionali, come i virtual tour, video immersivi in grado di proiettare il potenziale acquirente all’interno dell’immobile anche a distanza.

In generale, un’agenzia immobiliare dispone ovviamente di una serie di strumenti promozionali e pubblicitari più ampi ed efficaci rispetto al privato, come la possibilità di effettuare campagne di e-mail marketing presso un pubblico di potenziali acquirenti molto profilato o presso bacini d’utenza più ampi. Senza dimenticare l’importanza del marketing immobiliare per analizzare il posizionamento dell’immobile sul mercato.
In questo modo, è molto più semplice far incontrare domanda e offerta e intercettare le opportunità migliori, vendendo casa in tempi più brevi e al miglior prezzo. Scopri di più QUI.

5. Analizza, valuta e correggi

A meno di non essere così fortunato da sbancare subito il lunario, dovrai avere molta pazienza: qualsiasi compravendita immobiliare è un processo tortuoso e con determinate tempistiche più o meno lunghe, che dipendono anche dall’andamento del mercato.

Milano è comunque tra le città in cui si vende casa con maggior velocità in Italia: stando ai dati 2021, nel capoluogo lombardo occorrono mediamente 62 giorni per vendere un immobile. Queste statistiche includono però anche tutte le compravendite che avvengono con l’intermediazione di un’agenzia immobiliare: un servizio che, quasi sempre, è in grado di rendere più brevi i processi di vendita.

Se il tuo immobile è dunque sul mercato da diversi mesi, dovresti iniziare ad analizzare la situazione e valutare l’efficacia della tua strategia promozionale. Quanti contatti arrivano dagli annunci? Quanti di questi si trasformano in visite? Quanti potenziali acquirenti sono effettivamente in target con il tuo immobile? Il prezzo di vendita è in linea con la situazione attuale del mercato immobiliare?

Un conto è vendere un bilocale in zona Bovisa, un altro è occuparsi di vendere un attico in Moscova: diversi target richiedono diverse strategie.

Solo la valutazione di eventuali criticità nell’iter di vendita potrà aiutarti ad apportare i giusti correttivi e infine a raggiungere l’obiettivo.

Affidarsi ad un’agenzia immobiliare, ti permetterà invece di prevenire sin dal principio eventuali errori e di intercettare un pubblico in linea con il tuo prodotto/immobile.

Su vantaggi e svantaggi di vendere casa da privato, puoi consultare questa guida.

Vorresti vendere casa a Milano in breve tempo e al miglior prezzo?

Scopri la nostra Vendita Professionale a ZERO provvigioni.
Valorizziamo la tua casa, la promuoviamo al meglio e ti affianchiamo personalmente in ogni fase della vendita, inclusa la certificazione tecnica e amministrativa della casa, fino al rogito notarile.

Che aspetti? Richiedi subito una valutazione gratuita.

« Torna all'archivio

 

 

© 2022 Mediem S.r.l. - Cap. Soc. € 10.000 i.v. - P.IVA, C.F., R.I. di MI 05203120968 - REA di MI 1803191 - Privacy Policy - Cookie Policy